Vitalizi populisti, ma tant’è…

Non amo i 5 Stelle e mai li amerò, ma la questione dei vitalizi mi trova d’accordo. Sarà propaganda, sarà fumo negli occhi, sarà campagna elettorale permanente, ma il provvedimento coglie il punto: gli italiani normali – gli elettori, per capirci – subiscono un trattamento pensionistico e gli eletti (in tutti i sensi) ne ricevono un altro.

Il taglio dei vitalizi, o meglio, il ricalcolo dei vitalizi secondo il regime contributivo, riequilibra il sistema, assoggettando tutti alle stesse regole. Queste, almeno, sembrano le intenzioni. La stessa operazione consente un risparmio nella spesa pubblica che, sempre nelle intenzioni, dovrebbe tradursi in maggiori investimenti a favore del welfare. Detta così, non fa una piega.

Continua a leggere “Vitalizi populisti, ma tant’è…”